Categories

23/03/2022

Leva finanziaria su criptovalute con Currency.com

Illustrazione completa del trading con leva nel mercato delle criptovalute con Currency.com.

Leva-finanziaria-su-criptovalute-con-Currency Leva-finanziaria-su-criptovalute-con-Currency

Cos’è una Leva finanziaria

Leva è uno strumento ampiamente utilizzato che da la possibilità di aumentare il valore totale di una determinata posizione sul mercato senza dover necessariamente impegnare ingenti quantità di danaro.
Per quanto riguarda l’investimento, il capitale necessario per poter aprire e mantenere aperta una posizione avvalendosi di una leva è denominato “margine”, infatti il trading con l’utilizzo di tale strumento può essere definito anche “trading a margine”.
È’ possibile utilizzare la leva su qualsiasi tipologia di strumento finanziario, come ad esempio i CFD, il forex e le criptovalute.
Nel momento in cui il trader deciderà di investire i propri fondi con l’ausilio della leva finanziaria, Currency.com darà in prestito una parte del valore totale della posizione ed resto sarà versato dal trader.
Profitti e perdite verranno calcolati sul totale complessivo della posizione su cui si è deciso di investire.
Tale strategia di investimento potrebbe sia aumentare vertiginosamente le possibilità di guadagno, sia generare perdite che potrebbero risultare più elevate del deposito iniziale.

La formula che permette di colcare la leva finanziaria è la seguente.

Leva finanziaria = importo investito (importo del trader + importo del broker) / capitale proprio – patrimonio netto

Visita il sito ufficiale Currency.com

Esempio pratico per investimenti con leva su Currency.com

Supponiamo che un trader abbia constatato che il trading con margine possa portare a guadagni veloci e che abbia deciso di investire acquistando Bitcoin.

Al momento del potenziale acquisto il prezzo del Bitcoin ammonta a 8931€. Il trader, estremamente convito che il prezzo della criptovaluta abbia una tendenza crescente, vorrebbe acquistare 10 Bitcoin. Ma il prezzo totale della posizione da acquistare ammonta a 89.310€. In tale circostanza si presentano due fattori principali.

  • Tale operazione comporta un rischio di perdita estremamente elevato.
  • Il trader è intenzionato ad investire solo 100€ in criptovalute.

Il trader è seriamente intenzionato a proseguire con l’investimento, come far fronte a tali problematiche ? Basterà procedere come segue.

  • Visitare il sito ufficiale Currency.com.
  • Accedere alla schermata principale e cercare la coppia Bitcoin/EUR.
  • Cliccare su acquista.
  • Selezionare la leva nell’angolo in alto a sinistra.

Apri un account reale con Currency.com

Tipologie di leva disponibili con Currency.com

Currency.com dispone di tre leve finanziarie per gli investimenti su criptovalute in grado di soddisfare qualsiasi esigenza. Le leve messe a disposizione per il trader sono 20:1 – 50:1 – 100/1

Sfruttare leva finanziaria 20:1
Con l’ammontare di un credito totale di 75€ sul proprio account ed una leva offerta pari a 20:1, il trader dovrà investire solo un ventesimo della posizione totale, il resto verrà coperto da Currency.com. In pratica, l’investimento totale sarà di 1500€ , 1425€ investiti dall’ exchange ed i restanti 75€ dal trader. Le commissioni da sostenere saranno le seguenti.

  • Commissione di negoziazione pari a 1,12€.
  • Commissione inerente all’utilizzo della leva finanziaria pari al 0,01%.

Mediante questa operazione il trader acquisterà un totale di 0,167 Bitcoin.

Supponendo che il prezzo del Bitcoin sia salito a 10.000€ , vendendo i suoi 0,167 Bitcoin, il trader riceverà sul proprio conto 1670€ dai quali dovranno essere sottratti 1425€ prestati da Currency.com. I restanti 245€ rappresentano la somma del capitale investito (75€) più i profitti generati dalla compravendita (170€) dai quali dovranno essere sottratti i costi derivanti dalle commissioni.

Leva 50:1.
Un aumento della leva finanziaria a 50:1 incrementerà sensibilmente il volume di un ipotetica transazione. Supponendo un investimento di 100€ da parte del trader quest’ultimo potrà acquistare 0,42 Bitcoin.
Dai 100€ investiti verranno detratti 2,82€ per commissioni inerenti il trading e lo 0,01% di commissioni inerenti la leva finanziaria. Quindi, da un investimento al netto di 93,87€ l’importo totale della leva risulterà di 3661€. Per diminuire al massimo i livelli di rischio perdita sarà obbligatorio avvalersi di uno stop loss garantito, tale strumento impedirà che l’account del trader vada in rosso. Al momento dell’attivazione dello strumento verranno addebitati 0,5% di commissione.

Facendo lo stesso esempio, supponiamo che il prezzo del Bitcoin sia salito fino a 10.000€, vendendo i propri Bitcoin (0,42) il trader riceverà sul proprio conto trading 4200€. Di questi 3661€ dovranno essere restituiti all’exchange ed i restanti 539€ equivalgono al capitale investito (93,87€) più i profitti generati dalla compravendita (440€) dai quali dovranno essere sottratti le commissioni di leva e stop loss.

Leva 100:1.
Per poter usufruire di una leva di 110:1 il discorso cambia, 100€ non saranno disponibili per poter procedere all’investimento ed il trader dovrà optare per un investimento pari a 112€ minimo con 5,6€ di commissione.

L’importo totale della trasaIone in questo caso sarà di 7498€ pari a 0,84 Bitcoin.
Dalla cifra investita dal trader dovranno essere detratti 5,62€ di commissione inerenti la negoziazione, 0,01% di commissione per l’utilizzo della leva.
L’importo derivante dall’utilizzo della leva finanziaria sarà di 7386,08€ ed anche in questo caso sarà necessario attivare il servizio di stop loss con una commissione dello 0,5%.

Con un aumento del valore del Bitcoin a 10.000€, il trader riceverà sul conto 8400€. Da questi dovranno essere restituiti 7386€ a Currency.com. Sottraendo dai restanti il capitale effettivamente investito pari a 112,47€ ed una commissione di 6€ il trader si ritroverà 783€ di profitto.

Investi su criptovalunte con Currency.com

Informazioni utili da ricordare

  1. il trader dovrà prestare la massima attenzione e prudenza, il trading con margine su scambi di criptovalute può sia generare profitti elevati che ingenti perdite. Ipotizzando che il valore dei Bitcoin crolli a 5000€ e utilizzando una leva di 20:1, il trader vendendo i suoi 0,167 Bitcoin riceverà sul proprio conto 835€. Sottraendo l’importo di 1425€ da restituire alla exchange e le commissioni da sostenere, le perdite da coprire saranno più di 590€.
  2. Oscillazioni improvvise di mercato possono influenzare notevolmente le operazioni correnti. Onde evitare sgradevoli perdite, il trader dovrà studiare attentamente i livelli di rapporto tra capitale e pagamento anticipato.

    Se il livello di capitale anticipato dal trader supera il 100% del patrimonio netto, non sarà necessario depositare fondi aggiuntivi per mantenere aperte le posizioni.

    Se il capitale anticipato cala all’80%, il trader riceverà una richiesta di margine.

    Se il livello del capitale anticipato è pari o inferiore al 50%, la piattaforma provvederà a chiudere qualsiasi posizione aperta dal trader senza alcun preavviso fino a che il suo conto di margine non raggiunga nuovamente l’80% del patrimonio netto.

  3. Con un investimento di 100€ il trader non potrà procedere all’acquisto di 10 Bitcoin nemmeno utilizzando una leva. Currency.com permette ai suoi trader di avvalersi di una leva pari a 100:1. Ma con un investimento di soli 100€ ed il prezzo dei Bitcoin pari a 8931€, la leva max 100:1 non sarebbe nemmeno sufficiente per l’acquisto di un singolo Bitcoin. Pertanto per poter far fronte a tale operazione io trader dovrebbe investire una cifra superiore a 1000€.
  4. L’ammontare della commissione di leva con Currency.com varia al variare del gruppo dell’asset tokerizzato.
  5. Le commissioni di leva vengono applicate agli ordini sia durante la notte ai tassi di mercato vigenti, sia quando i mercati sono chiusi. Ogni trader avrà la possibilità di controllarle in qualsiasi momento essendo chiaramente indicate dall’ exchange. Le commissioni di leva vengono addebitate come segue.

    Ogni 8 ore per ETH/USD, BTC/USD, ETH/EUR e BTC/EUR.

    Ogni 24 per i restanti strumenti tokerizzati.

  6. Lo stop loss è uno strumento che consente di evitare ingenti perdite impreviste in caso di improvvise oscillazioni di mercato. Non permette l’esecuzione di un’operazione avente un prezzo diverso dal valore precedentemente impostato dal trader.
  7. L’importo del capitale anticipato per la condizione di stop loss viene calcolato in questo modo:

    Importo del pagamento anticipato = Volume degli scambi / Dimensione della leva + Volume degli scambi X Commissione GSL.

    Volume degli scambi = quantità di asset X prezzo al momento dell’inserimento dell’ordine.

  8. Nel momento in cui il trader decida di investire su ETH/USD, BTC/USD, ETH/EUR e BTC/EUR utilizzando una leva tra 50:1 e 100:1, lo stop loss verrà impostato automaticamente e calcolato come segue:

    Importo del pagamento anticipato = (Prezzo al posizionamento dell’ordine – Livello di prezzo) x Quantità di asset + (Prezzo al posizionamento dell’ordine x Commissione GSL x Quantità di asset)

  9. Utili e perdite derivanti da operazioni pendenti facenti parte della sezione “trading con leva” vengono calcolati con la seguente formula:

    P&L = Quantità x (Prezzo corrente – Prezzo transazione)

    Il P&L di un portafoglio equivale alla somma totale di tutti gli utili e le perdite delle transazioni correnti

  10. Se il trader provvederà ad acquistare obbligazioni tokerizzate con leva, riceverà l’intero dividendo derivante da quest’ultime. I dividenti subasset tokerizzati vengono pagati sia se acquistati mediante l’utilizzo della leva sia senza.
  11. Se ipoteticamente un trader decidesse di scambiare Bitcoin senza usufruire della leva, acquisterebbe 0,01129695 Bitcoin. Il profitto ,in caso di crescita dei Bitcoin a 10.000€, sarebbe di soli 11€.
  12. La fondamentale differenza tra trading con leva e quello ordinario è la seguente.
    Nel primo caso il trader non potrà prelevare l’intero asset su cui ha deciso di investire perché acquistato con il capitale dell’ exchange

    Nel secondo caso potrà ritirare i propri fondi in qualsiasi momento e quando riterrà più opportuno.

  13. Il trader intenzionato ad investire i propri fondi avvalendosi di una leva finanziaria sulla piattaforma Currency.com potrà utilizzare diversi portafogli, tra cui USD.cx, EUR.cx, GBP.cx, BYN.cx, RUB.cx, BTC ed ETH.
    Per rendere più chiaro il concetto basterà consultare la nota successiva.

    • I fondi rappresentano il saldo totale delle transazioni completate, nonché l’importo del patrimonio netto (escluso P&L), delle negoziazioni in sospeso in Leveraged Trading.
    • P&L rappresenta i profitti e le perdite sulle negoziazioni in sospeso nel Leveraged Trading.
    • Azioni = Fondi + P&L. questa formula riflette l’importo dei fondi depositati, l’utile o la perdita realizzati, meno le commissioni addebitate e i prelievi effettuati.
  14. Il trading con leva su crypto può essere considerato operazione speculativa su di un eventuale scambio su criptovalute. Il margine di negoziazione in azioni può differire da esso solo per l’importo della leva disponibile. Al momento sono presenti oltre 5100 criptovalute (la maggior parte di esse non competitive) e circa 20.000 scambi di criptovalute disponibili per il trading. E se un anno fa nessuna delle più celebri piattaforme non offriva trading con leva, oggi risulta paradossalmente difficile per loro competere senza l’utilizzo di questo servizio.
  15. Il trading con leva è molto più rischioso del trading convenzionale. E per quanto riguarda le criptovalute, i rischi sono ancora più alti. Questa strategia non è adatta ai principianti, ma se si desidera sperimentarla, è consigliabile iniziare con piccoli investimenti. La capacità di analizzare i grafici, identificare le tendenze e identificare i punti di entrata e di uscita non eliminerà i rischi associati al trading con margine, ma ti aiuterà ad anticiparli meglio.

Visita il sito ufficiale di Currency.com

All Forex Brokers

  • 1Market
  • 4XC (4xCube)
  • AAAFx
  • ACY Securities
  • AdroFX
  • Axi
  • AximTrade
  • Axiory
  • AZAforex
  • Baxia
  • BDSwiss
  • BKFX
  • C-Trade
  • Capital.com
  • CM Trading
  • CryptoAltum
  • Deriv
  • easyMarkets
  • EightCap
  • eToro
  • Evolve Markets
  • EXNESS
  • FBS
  • ForexChief
  • ForexMart
  • ForexVox
  • Fortrade
  • FP Markets
  • FXCM
  • FXDD
  • FXGiants
  • FXGlory
  • FXOpen
  • FXPRIMUS
  • FxPro
  • FXTM
  • HotForex
  • HYCM
  • IC Markets
  • IFC Markets
  • INFINOX
  • InstaForex
  • Investizo
  • IronFX
  • JustForex
  • Land-FX
  • Libertex
  • LiteForex
  • LMFX
  • LQDFX
  • M4Markets
  • MiltonMarkets
  • MyFX Markets
  • NordFX
  • NSBroker
  • OctaFX
  • Olymp Trade
  • OX Securities
  • Pacific Union
  • PatronFX
  • PaxForex
  • Paxful
  • PrimeBit
  • RM Markets
  • SimpleFX
  • SquaredFinancial
  • SuperForex
  • ThreeTrader
  • Tickmill
  • Tifia
  • TIOmarkets
  • Titan FX
  • TopFX
  • TopstepFX
  • Trade Nation
  • Trade360
  • Traders Trust
  • Tradeview Forex
  • UFX
  • USGFX
  • Valutrades
  • VantageFX
  • WeTrade Forex
  • XM
  • XTB
  • YADIX

All Crypto-Currency Exchanges

  • Binance
  • Bybit
  • Currency.com

More from our partners